Le Porsche 935 corsero nel Gr5. Le coperture del corpo sono state mantenute quelle della 911, ma vi sono state apportate modifiche illimitate. In dieci anni di gare la 935 colse vittorie su tutti i circuiti del mondo. Nel 1978 fu progettata una nuova 935, vettura molto bassa con un telaio tubolare e con un motore 6 cilindri nuovo, raffreddato ad acqua, con testata a quattro valvole per cilindro e quattro alberi a camme con più di 800 CV. Norbert Singer presentò una evoluzione di 935, chiamata subito "Moby Dick" con una cilindrata di 3200cc con quattro valvole per cilindro, raffeddamento ad acqua e doppia sovralimentazione. Il Mondiale Marche nel 1978 è stato vinto da una 935 di Kremer e Georg Loos. Così si decise di lasciare ai privati Porsche questo Campionato, mentre la casa di Stoccarda si concentrò sulla progettazione di una nuova vettura da corsa per un campo del tutto nuovo. Ma le 935 non corsero solo in Europa, oltre oceano in gare IMSA colsero numerosi successi. In queste gare americane le 935 hanno avuto delle livree stupende.


935/1 - 935/76 - 935/77 -(1976/1977)

La 935 un 6 cilindri di 2.8 litri omologata nel nuovo Gruppo5 fu la prima ad essere attrezzata di 4 alvole per cilindro. Per il turbo la pressione di utilizzazione era di 1,5 bar modificabili dall'abitacolo, alla 935/77 sono state apportate delle piccole modifiche, ma con un motore doppio turbo di 2.8 litri.

935/2.0 "baby" 1977

Motore 6 cilindri di 1.4 litri, la cassa è stata allegerita al massimo per raggiungere il peso limite della categoria 2 litri (campionato tedesco) 725Kg. La baby otterrà una sola vittoria a Hokenheim nel 1977 con Ickx.


935/78 "Moby Dick"1978

Con un motore 6 cilindri biturbo di 3.2 litri e con una velocità di 358Km/h, fu preparato essenzialmente per la 24H di Le Mans.

1983 Porsche 935 stradale

L'unica Porsche 935 stradale del 1983, sviluppata sulla base di una Porsche 930 (cioè la Porsche 911 Turbo 3.0 e successivamente 3.3, della serie prodotta fra il 1975 e il 1989.

Si trattò di un intervento di ricostruzione ex novo, più che di "tuning ufficiale". Partiti dalla riconversione di una 930 Turbo, i tecnici Porsche Exclusive si occuparono della sostituzione del 3.0 turbocompresso d'origine con uno più performante 3.3 turbo, proveniente da una Porsche 934 (versione racing, realizzata per il gruppo 4, che Porsche sviluppò negli anni 70 sulla 911 Carrera Turbo) e ulteriormente potenziato per raggiungere quota 375 CV. Adeguati all'iniezione di potenza, i freni maggiorati rispetto alla 911 dell'epoca presentano tubazioni aeronautiche, e l'assetto risulta irrigidito.


Il corpo vettura, che è la parte più appariscente, è quello conosciutissimo della Porsche 935, nella quale l'origine 911 è ben riconoscibile, ma le appendici aerodinamiche, studiate nella seconda metà degli anni 70 in galleria del vento, rivelano inequivocabilmente l'identità 935. L'allestimento della vettura venne completato con l'adozione di un sofisticato  impianto audio Clarion e di un set di cerchi Bbs da 15".

1979 24H Le Mans winner 

Porsche 935 K3 #009 00015 (Kremer) - Porsche 930/79 F6 2994 cc Turbo

1979 24H Le Mans winner - (173.913 kph)

Driven by: Bill Whittington (USA)/Klaus Ludwig (D)/Don Whittington (USA)

1976 Vallelunga 6 Hours

1976 Vallelunga 6 Hours
Porsche 935 #002 - Porsche 930/72 F6 2v SOHC 2856 cc 1xKKK
winner: Driven by: Jacky Ickx (B)/Jochen Mass (D)

1976 Porsche 935/K3 Chassis: 930 670 0152

1976 Porsche 935

1976 Dijon 6 Hours
Porsche 935 #001 - Porsche 930/72 F6 2v SOHC 2856 cc 1xKKK
Driven by: Manfred Schurti (FL)/Rolf Stommelen (D)

1976 Silverstone 6 Hours
Porsche 935 #002 - Porsche 930/72 F6 2v SOHC 2856 cc 1xKKK
Driven by: Jacky Ickx (B)/Jochen Mass (D)

1976 Dijon 6H

Porsche 935 #006 00019-K1 - Porsche 930/72 F6 2v SOHC 2856 cc

Driven by: Bob Wollek (F)/Hans Heyer (D)

1976 Silverstone 6 H

Porsche 935 #006 00019-K1 - Porsche 930/72 F6 2v SOHC 2856 cc 1xKKK

Driven by: Jacky Ickx (B)/Jochen Mass (D)

1977 Watkins Glen 6 Hours
Porsche 935/77 #005 - Porsche 930/72 F6 2856 cc Twin-Turbo
winner: Driven by: Jochen Mass (D)/Jacky Ickx (B)

1977 Porsche 935 - 930/ Turbo Racing

1977 Nürburgring 1000 Kilometres
Porsche 935/77A #930 890 0020 - Porsche 930/72; no:698 0026 F6 Turbo
winner: Driven by: /Klaus Ludwig (D)/Hans Heyer (D)/Toine Hezemans (NL)

1977 Nürburgring 1000 Kilometres
Porsche 935 #930 770 0907 - Porsche 930/72; no:677 2905 F6 2856 cc Turbo
Driven by: Leo Kinnunen (SF)/Jürgen Neuhaus (D)/Albrecht Krebs (D)

1977 1000Km Rennen Nürburgring
Porsche 935 K2 #007 00016 - Porsche 930/76 F6 3000 cc Turbo
Driven by: Bob Wollek (F)/John Fitzpatrick (GB)

1977 Nürburgring 1000 Km

Porsche 935 #930 770 0905 - Porsche 930/72  2904 F6 2856 cc Turbo

Driven by: Manfred Schurti (FL)/Helmut Kelleners (D)

1978 Le Mans 24 Hours
Porsche 935 #930 770 0912 - Porsche F6 2992 cc Single-Turbo
Driven by: Paulo Gomes (BR)/Marinho Amaral (BR)/Alfredo Guaraná Menezes (BR

1977 Brands Hatch 6 H

Porsche 935 # - Porsche F6 Turbo

Driven by: Volkert Merl (D)/Peter Hähnlein (D)

1978 Porsche 935

1978 Le Mans 24 Hours
Porsche 935 #930 770 0904 - Porsche F6 2992 cc Turbo
Driven by: Herbert Müller (CH)/Claude Haldi (CH)/"Nico" (CH)

1978 Daytona 24H Porsche 935/77A #930 890 0011 - Porsche 930/72  F6 Twin-Turbo

Driven by: Rolf Stommelen (D)/Toine Hezemans (NL)/Peter Gregg (USA)

1978 Mid-Ohio 250 Miles
Porsche 935 #930 670 0152 - Porsche 930/71 F6 2994 cc Turbo
Driven by: Don Whittington (USA)

1978 Le Mans 24 Hours
Porsche 935 K2 #007 00016 - Porsche F6 2992 cc Single-Turbo
Driven by: "John Winter" (D)/Dieter Schornstein (D)/Philippe Gurdjian (F)

1978 Le Mans 24 Hours
Porsche 935/78 #006 - Porsche 935/79 F6 4v DOHC 3211 cc 2xKKK
Driven by: Manfred Schurti (FL)/Rolf Stommelen (D)

1979 Daytona 24 Hours
Porsche 935/79 #930 990 0029 - Porsche 930/79; no:699 0040 F6 Single-Turbo
Driven by: Ted Field (USA)/Danny Ongais (USA)/Hurley Haywood (USA)

1979 Porsche 935 Chassis: 9307700958

1979 Le Mans 24 Hours
Porsche 935 #930 770 0904 - Porsche F6 2994 cc Turbo
Driven by: Claude Haldi (CH)/Rodrigo Terran (PA)/Herbert Loewe (CH)

1979 Porsche 935 K3

1979 Porsche 935

1979 Daytona 24 Hours
Porsche 935 #930 770 0910 - Porsche F6 Single-Turbo
Driven by: Bob Akin (USA)/Rob McFarlin (USA)/Roy Woods (USA)

Ecco la macchina che ha iniziato tutto: la prima 935, denominato 935/76. E 'stato costruito per competere nella allora nuova categoria Gruppo 5 per il Campionato del Mondo di Rende 1976. L'organizzazione CSI (il predecessore alla FIA) aveva creato una nuova classe per le vetture GT che ha consentito un notevole margine per le modifiche, a condizione che la sagoma di base della vettura rimangono invariati.

Il primo 935/76 corse con una cilindrata di 2,8 litri, utilizzando un singolo turbo con  1,2 bar il motore produce 550bhp; molto buono per le gare endurance come Le Mans. Per le gare sprint, come Watkins Glen e Digione, la vettura è stato eseguito con 1,5 bar di spinta, con oltre 630 CV.

Il look della vettura è dominato dai pneumatici posteriori enormi. Gruppo 5 le auto sono stati limitati a ruote posteriori larghe 15 pollici. 

 Famoso ingegnere Porsche, Norbert Singer con una scappatoia nel regolamento (il primo di molti), che gli ha permesso di rimuovere i fari anteriori, con l'intenzione che i team avrebbero modificato il bodiwork per soddisfare le loro gomme da gara a livello mega. Norbert ha deciso che i fari erano parte dei parafanghi anteriori e prontamente rimossi i fari di produzione e li trasferì al paraurti anteriore. Ben fatto. I parafanghi posteriori sono stati rielaborati ed estese per sviluppare deportanza.

La 935/76 ha avuto un grande debutto a Le Mans nel 1976,  categoria Gruppo 5. Correva tra i piloti di testa fino a quando una foratura grave seguita da problemi turbo . 

Gara di Watkins Glen del Campionato del Mondo del 1976, verso la fine della stagione. Qui, il 935 ha preso il primo posto, guidata da Strommelen e Schurti con il secondo telaio, pilotato da Ickx e Mass finendo al terzo posto assoluto.

Per la stagione 1977, Porsche costruì tredici singoli turbo vetture. Questi sono andati a ruba dalle scuderie  e rapidamente è venuto per avviare la 935 del dominio della GT da corsa per le prossime cinque stagioni di corsa. Le vetture erano quasi identici a 935/76 fabbrica, salvare un sistema intercooler migliorato. Un nuovo motore più grande 3.0L è stato anche offerto come opzione.

Il primo di molti 935s gestiti dal proprietario del team tedesco, George Loos. E 'visto qui sul famoso angolo Karossel sul Nurburgring Nordeschliefe. Per il 1977, la vettura è stata normalmente guidata da Rolf Stommelen.

Un altro noto 935 dal lotto iniziale di 1977  è stata la macchina di Jagermeister sponsorizzato, guidato dal pilota franco fabbrica Manfred Schurti nella serie tedesca DRM Nazionale GT. Questa vettura è stata successivamente venduta  negli Stati Uniti e corse nella serie IMSA per la stagione 1978 come Momo 935.

Per la stagione del Campionato del Mondo del 1977, Porsche ha sollevato la barra considerevolmente quando hanno prodotto la 935/77. La vettura ha caratterizzato nuova carrozzeria con alto carico aerodinamico, e ha aggiunto una seconda finestra in plexiglass posteriore sopra l'elemento originale, consentendo all'aria di spazzare lungo la linea del tetto sollevato più efficiente per l'alettone posteriore. 

Gli specchi sono stati integrati nella carrozzeria. Questa caratteristica non era particolarmente popolare tra i piloti!

Una vera e propria area di avanzamento per la 935/77 è stato il passaggio a due turbo più piccoli, dal più grande singolo turbo della vettura 1976. Questo pesantemente ridotto la quantità di turbo lag vissuta dai piloti, con una migliore risposta della valvola a farfalla. Potenza aumentata a 630 CV a 7900 giri al minuto.

Riconoscere i famosi guardrail azzurre di Watkins Glen nello sfondo?

Nel corso della stagione 1977 del campionato. Le Porsche sono stati campioni del mondo per il secondo anno consecutivo.

Entro la fine del 1977 la domanda ha iniziato a salire tra i clienti di Porsche per l'accesso ad alcuni dei nuovi sviluppi. A tal fine, Porsche costruì una corsa di quindici doppie automobili turbo clienti, ciascuno con la stessa specifica di motore come 935/77. Esteriormente sembravano molto simile a quello del 1976 .

Il 935 era ormai l'unica vettura   nelle gare internazionali GT, e ha iniziato a racimolare una vittoria dopo l'altra. Lo sviluppo di questa vettura segna uno dei primi programmi di corsa cliente veramente di successo, una tradizione che continua con Porsche .

Vale la pena notare che c'era una 935 squadra tedesca, che non si accontentò di semplice installazione . Fratelli Kremer di Colonia avevano le loro idee sullo sviluppo di base 935 DNA e nel 1977 hanno prodotto questa variante denominata K2.

Da segnalare sono le alette lungo i parafanghi posteriori che sono stati progettati per aumentare la deportanza. La macchina fece una grande stagione nel 1977, vincendo molte gare di livello nazionale in tutta la Germania. Tenere nota della squadra Kremer e alcuni dei dettagli di progettazione di vettura, come sarebbero poi portati gran parte dello sviluppo del 935 nei prossimi anni.

Per la stagione 1977, Porsche ha avuto molto poco  concorrenza di altri produttori, in modo che ha cercato di trovare nuove sfide di corsa all'interno della categoria Gruppo 5. Sono arrivati ​​con l'idea di costruire una macchina per correre nella serie DRM cittadino tedesco nella classe 2 litro.

Dal momento che correva in classe sotto 2 litri, un nuovo, più piccolo motore doveva essere costruito per tenere in linea con le regole della classe. Con la formula di equivalenza turbo 1.4, questo significava la macchina (che è stato soprannominato "il 935 Baby") doveva essere costruita con un motore 1,4 litro a un peso nominale di 735kg - di gran lunga inferiore ai 970 kg della 935/77. Il pavimento in acciaio e paratie anteriori / posteriori sono stati tagliati dalla macchina e sostituite da una gabbia in alluminio, creando un telaio sostanzialmente tubo incorniciata. Al momento, questo è stato un bel po 'radicale della gara automobilistica di ingegneria per un GT.

La vettura ha debuttato nella gara sprint Norisring DRM, ma era troppo nuovo per lasciare un segno forte, e il suo driver Jacky Ickx si è ritirato dalla corsa.  Il Baby è stato poi riportato in fabbrica per un programma di sviluppo rapido in preparazione della gara di supporto Gran Premio di Germania  a Hockenheim tre settimane più tardi. Per fortuna, il duro lavoro ha pagato e Ickx  con una seconda vittoria. Porsche aveva dimostrato i loro punti di vantaggio e "Baby" è stato ritirato al Museo Porsche.

Per il 1978 Porsche costruì il  massimo, macchina 935 da corsa, la 935/78 o Moby Dick . Il nick name stesso deriva dal look della coda lunga , che ha dato l'aspetto di una balena della vettura.

La vettura è stata costruita utilizzando lo stesso concetto di telaio in alluminio della Baby.

Il telaio era più del 40 per cento più rigido della 935/76.

Al momento la macchina era considerato un estremo e radicale. Parte di questo sentimento è venuto da un nuovo livello di pensiero immaginativo da Norbert Singer.   Quindi con una  nuova regola ha permesso al Gruppo 5  di correre con un pavimento sopraelevato, più con l'intento di dare più spazio di scarico per anteriori.

Tuttavia, Norbert ha usato questa nuova regola in modo diverso: ha semplicemente rialzato l'intero piano della 935/78 e abbassato la macchina intera di 60mm, creando un profilo molto radicale. Questo posto all'inizio della parte posteriore pneumatici appena sotto la parte inferiore dei finestrini posteriori.

La vettura ha debuttato nel 1978 alla 6 Ore di Silverstone  decimando la sua concorrenza. Si è qualificato in pole con  2 secondi ed ha vinto la gara da 7 giri! Dominio puro!

Come la Moby arrivato a Le Mans, le aspettative erano alte. E 'stato in via di sviluppo oltre 750 CV dal suo nuovo raffreddato ad acqua, 4 valvole per cilindro. Sul famoso 3 km di rettilineo Mulsanne è stata clock a un incredibile 366 km orari o 227 mph! 

Tuttavia una generale sensazione il  team si rese conto che poteva fare solo 10-11 giri per stint con 120L serbatoio del carburante della vettura. Questo portava il Moby fuori dalla corsa per la vittoria di Le Mans.

La macchina ha avuto una gara orribile e ha subito una miriade di problemi tecnici; finalmente finendo 8 ° assoluto.

Tuttavia, era chiaro non c'era una seria concorrenza per il Moby nel Gruppo 5 e la fabbrica ha deciso di eseguire solo due gare con la 935/78, in modo da consentire ai loro clienti di corsa per portare il mantello Porsche. Si portano entrambe le gare (Norisring e Vallelunga)i.

Ultima gara della vettura al Norisring nel 1978.

Dopo il 1978 la fabbrica Porsche ha messo il suo programma di 935 gare per riposare e concentrato i loro sforzi altrove. Ora toccava ai clienti Porsche .

1979 iniziato con team di gara Interscope di Ted campo prendendo vittoria alla 24 Ore di Daytona nella loro nuova 935  Il fondatore della Interscope Records condivise la macchina con Hurley Haywood e famoso pilota ex-resistenza Danny Onglais.

Un altro top performer nel 1979 fu il compianto Peter Gregg, probabilmente il più famoso pilota americano Porsche di mai.  Con questo telaio ha preso vittorie a Road Atlanta, Laguna Seca, Lime Rock, Brainerd, Mid Ohio, Road America, Sears Point (come Infineon si chiamava allora), e Portland; un bel periodo di dominazione.

 Nel 1979 hanno debuttato con un nuovo modello: il Kremer K3. Come la 935/78 Moby dell'anno precedente.

La vettura inoltre ha caratterizzato un-force stile aero con creste lungo la carrozzeria utilizzato per l'aria diretta alle varie componenti aerodinamiche e di elementi di aspirazione. Un segreto del successo della vettura è stato il suo sistema di aspirazione aria-aria, che ha permesso alla vettura di sviluppare un affidabile 720 CV nel corso di una gara; è in grado di gestire più alto potere senza surriscaldare, a differenza dei 935s cliente standard.

Il K3 Kremer ha preso la vittoria assoluta a Le Mans di quell'anno, un'impresa straordinaria per una vettura basata produzione di massa. 

1980 Silverstone 6 Hours
Porsche 935 K3/80 #000 00011 (Kremer) - Porsche 930/80 F6 3200 cc Turbo
Driven by: Guy Edwards (GB)/John Fitzpatrick (GB)/Axel Plankenhorn (D)

1980 Le Mans 24 Hours
Porsche 935 JLP-2 #009 00043 (Kremer) - Porsche F6 2996 cc Turbo
Driven by: John Paul (USA)/Guy Edwards (GB)/John Paul, Jr. (USA)

1980 Le Mans 24 Hours
Porsche 935 K3/80 #930 670 0163 (Kremer) - Porsche 930/78-1; no:393-0079 F6 2995 cc Turbo
Driven by: Rolf Stommelen (D)/Axel Plankenhorn (D)/Tetsu Ikuzawa (J)

1980 Daytona 24 Hours
Porsche 935 J #930 890 0014 (Joest) - Porsche F6 2800 cc Turbo
winner: Driven by: Reinhold Jöst (D)/Rolf Stommelen (D)/Volkert Merl (D)

1980 Daytona 24 Hours
Porsche 935 K3 #930 770 0911 (009 0005) (Kremer) - Porsche F6 Turbo
Driven by: Bob Akin (USA)/Roy Woods (USA)/Bobby Rahal (USA)

Porsche 935 K3 #930 770 0911 (009 0005) (Kremer) - Porsche F6 Turbo

1980 Porsche 935 J / Thomas van Overbeek

1982 Mugello 1000 Kilometres
Porsche 935 J #930 890 0012 (Joest) - Porsche F6 3200 cc Turbo
Driven by: Dieter Schornstein (D)/Volkert Merl (D)/Bob Wollek (F)

1980 Porsche 935 Portland 100 miles

1980 Porsche 935 Road Atlanta 100 miles

1980 Porsche 935 Sebring 12h

1980 DRM Championship

1981 Le Mans 24 Hours
Porsche 935 J #000 00016 (Joest) - Porsche F6 2992 cc Turbo
Driven by: Dieter Schornstein (D)/Harald Grohs (D)/Götz von Tschirnhaus (D)

1981 Le Mans 24 H
Porsche 935 K3/81 #01 00020 (Kremer) - Porsche 930/80 F6 3165 cc Turbo
Driven by: Ted Field (USA)/Bill Whittington (USA)/Don Whittington (USA)

1981 Porsche 935 Norisring

1981 Riverside 6 Hours
Porsche 935 M16 #930 890 0013 (AIR) - Porsche 930/79/Andial F6 3200 cc Turbo
Driven by: Rolf Stommelen (D)/Howard Meister (USA)
listed, never drove: Harald Grohs (D)

1981 Porsche 935 Sebring 12h 

1981 Porsche 935 Daytona 24h

1981 DRM Zolder Bergischer Löwe
Porsche 935 K3/80 #000 00013 (Kremer) - Porsche F6 Turbo
Driven by: Bob Wollek (F)

1981 DRM Norisring
Porsche 935 K4 #K4/01 (Kremer) - Porsche 930/80 F6 Turbo
Driven by: Bob Wollek (F)

1981 DRM Norisring

Porsche 935 J #930 890 0012 (Joest) - Porsche F6 Turbo

1981 Porsche-935-K4

1981 Porsche 935/78 Portland

1981 Porsche 935/78 Road America

1981 Sebring 12 Hours
Porsche 935 M16 #930 890 0013 (AIR) - Porsche 930/79/Andial F6 3200 cc
Driven by: Howard Meister (USA)/Rolf Stommelen (D)/Harald Grohs (D)

1982 Road Atlanta 500 Kilometres
Porsche 935 JLP-4 #JLP-4 (Fabcar) - Porsche F6 Turbo
Driven by: John Paul, Jr. (USA)/Hurley Haywood (USA)

Porsche 935 L #935 L 1 (Gaaco) - Porsche F6 2800 cc Turbo

1982 Porsche 935K3 LM

1982 Silverstone 6 Hours
Porsche 935/78-81 #JR-001 (Joest) - Porsche /Joest F6 2600 cc Turbo
Driven by: Gianpiero Moretti (I)/Mauro Baldi (I)

1982 DRM Zolder Bergischer Löwe
Porsche 935 J #000 00016 (Joest) - Porsche 930/72 F6 2800 cc Turbo
ven by: Dieter Schornstein (D)

1982 Le Mans 24 Hours
Porsche 935 K3 #930 890 0015 (Kremer) - Porsche F6 2800 cc Turbo
Driven by: Claude Haldi (CH)/Rodrigo Terran (PA)/François Hesnault (F)

1982 Le Mans 24 Hours
Porsche 935/78-81 #JR-002 (Joest) - Porsche 930/79 F6 2677 cc Turbo
Driven by: John Fitzpatrick (GB)/David Hobbs (GB)

1982 Mid-Ohio 6 Hours
Porsche 935 K4 #K4/01 (Kremer) - Porsche F6 3000 cc Turbo
winner: Driven by: John Fitzpatrick (GB)/David Hobbs (GB)

1983 12 Hours of Sebring
Porsche 935/80 #000 00028 (Brumos) - Porsche F6 3200 cc Turbo
Driven by: Hurley Haywood (USA)/Al Holbert (USA)

Porsche 935 M16 #930 990 0032(AIR) - Porsche F6 Turbo

1983 Road Atlanta 500 Kilometres
Porsche 935/78-81 #JR-001 (Joest) - Porsche F6 3200 cc Turbo
Driven by: Gianpiero Moretti (I)/Sarel van der Merwe (ZA)

Porsche 935 JLP-3 #JLP-3 (Gaaco) - Porsche F6 Turbo

1984 Daytona 24 Hours

1984 Daytona 24 Hours
Porsche 935-84 #935-84 (Fabcar) - Porsche 930/80 F6 3200 cc Turbo
Driven by: Bob Akin (USA)/John O'Steen (USA)/Bobby Rahal (USA)

1984 Daytona 24 Hours
Porsche 935 L #935 L (Andial) - Porsche F6 3200 cc Turbo
Driven by: A. J. Foyt (USA)/Bob Wollek (F)/Derek Bell (GB)

Porsche 935 JLP-2 #009 00043 (Kremer) - Porsche F6 Turbo

1984 Daytona 24 Hours
Porsche 935-84 #935-84 (Fabcar) - Porsche 930/80 F6 3200 cc Turbo
Driven by: Jim Mullen (USA)/Kees Nierop (CDN)/Ray McIntyre (USA)

Porsche 935 K3/80 #000 00013 (Kremer) - Porsche F6 Turbo

1984 Sebring 12Hours

Porsche 935 K4 #K4/01 (Kremer) - Porsche F6 3000 cc Turbo N°14

Porsche 935 L #935 L (Andial) - Porsche F6 3200 cc Turbo N°6

1985 Sebring 12 Hours
Porsche 935 L #935 L (Andial) - Porsche F6 Turbo
Driven by: Bob Wollek (F)/Don Whittington (USA)/Preston Henn (USA)

La stagione 1980 è iniziato con il team Joest prendere una vittoria overall alla 24 Ore di Daytona con la  935J. 

Invece di sviluppare il proprio concept aerodinamico come i Fratelli Kremer con il loro modello K3, Joest ha scelto di copiare la carrozzeria dalla 935/77. Perché reinventare la ruota destra? Ha inoltre contribuito con la propria aria-aria sistema intercooler banca bicilindrico a spingere la 935 a nuove altezze vertiginose.

Il giorno dopo la vittoria di Daytona, Joest ha venduto il telaio di Gianpiero Moretti, il proprietario di Momo, e la macchina ha trascorso il resto dei giorni di corsa nella serie IMSA Uniti.

Qui ha girato di una nuova Joest 935J leader nel campo all'inizio del 1980 Norisring gara trofeo. In questi giorni la gara Norisring è parte della serie DTM .

Questa 935J è stato un modello di evoluzione.

Per il momento in 1981  sviluppando un affidabile 720 CV a 1,3 bar di spinta e aveva superato i segni di performance stabiliti dalla fabbrica Moby a pochi anni prima. Il Kremer  di 13 esempi di K3 ha anche contribuito a convertire molti dei più grandi macchine di spec cliente alle ultime specifiche.

Questo particolare esempio è un K3 / 81 run dal team Kremer a Le Mans nel 1981. 

Scopri il campo della Gruppo 5 vetture sulla griglia di partenza per i 1981.  Questo è stato davvero l'anno scorso il Gruppo 5 auto ha avuto un colpo a prendere le vittorie complessive in una gara di auto sportiva europea come Le Mans. L'anno successivo avrebbe visto l'arrivo della fabbrica piena vetture Gruppo C come la Porsche 956, che ha spostato la barra lungo considerevolmente. Tuttavia, il 935 ha continuato a evolversi in alcune auto da corsa veramente selvatiche; macchine che hanno spinto il confine di ciò che potrebbe essere considerata una vera auto GT.

Nel 1981 le squadre americane con i loro costruttori intraprendenti e le squadre hanno iniziato a creare le proprie versioni speciali della vettura. Telaio 930 890 0013 ha iniziato la vita come uno dei principali Kremer Brothers 935s ed è stata una campagna di molto successo del 1978 campionato tedesco DRM da un certo Bob Wolleck. La vettura è stata venduta agli Stati nel 1980 e fu ricostruito dal gruppo Andial in California con una delle loro speciali motori 3.2L e personalizzato "M16" carrozzeria.

Non contento di sedersi sugli allori, i Kremer Brothers ha introdotto la loro evoluzione del K3 nel 1981, giustamente chiamato il K4. Questa vettura ha caratterizzato la loro interpretazione sul Moby Dick, come un telaio tubo pieno e profilo ultra basso. La vettura è stata progettata principalmente per le gare sprint e funzionalità ad alta deportanza carrozzeria.

Dei due telai K4s che sono stati costruiti; questa versione, K4 / 1 ha avuto una carriera di grande successo in Germania e negli Stati Uniti. Un secondo telaio è stato venduto alla squadra Interscope negli stati, ma non ha mai corso.

Qui conduce il campo come l'inizio della famosa gara Norisring sprint nell'81. Guardare la dimensione della folla in background!

Un altro  tantum 935 Special è stato il JLP-3, che ha avuto il suo debutto in gara alle 12 Ore di Sebring nel 1981. Ha caratterizzato il tetto da un 1972 911 (!) Abbinato ad un telaio di tubo pieno e K3 bodiwork ispirato.  Questa vettura ha sviluppato oltre 800 CV in volata trim a Mid Ohio nel 1982.

 Il team Joest ha costruito la loro versione di 935 nel 1981. Chiamato il 935-78 / 81 è stata una replica verso l'alto del Moby Dick del 1978 meno il trucco acqua motore raffreddato.

La vettura ha debuttato nel 1981 per mano di Jochen Mass nella serie DRM. Ci sono voluti podi nelle prime due uscite e ha vinto la sua terza gara di Hockenheim il 4 aprile 1981.

La macchina è stata prontamente acquistata da Gianpiero Moretti di Momo. Ha corso questa vettura con discreto successo fino alla fine del 1983.

È interessante notare che la vettura è stata restaurata pochi anni fa alla sua specifica DRM tedesco, nonostante il fatto che l'auto passano la maggior parte di esso è anni con Momo sponsorizzazione e vernice rossa. Vai a capire!

Nel 1982 il Campionato del Mondosi é stato commutato alla nuova formula Gruppo C. Il Gruppo 5 auto sono state soppiantate da una nuova generazione di vetture sport prototipo, come il famoso Rothmans Porsche 956. Questo scatto dalla cerimonia di Le Mans '82 l'apertura mostra che tutte le auto di classe superiore erano prototipi. Joest e Kremer hanno  anche provato con le loro mani a costruire le proprie vetture Gruppo C. Nel periodo di Campionato del Mondo nell'82, e compensate alcuni podi prima che l'auto è stata sostituita da una cliente 956 chassis.

'82 È stato davvero l'ultimo anno che il gruppo 5  correvano in tutti i numeri significativi in ​​Europa, ma c'erano ancora alcune fantastiche nuove macchine al debutto come il concetto 935 raggiunse suo stato finale dell'evoluzione.

L'ultima grande  risultato europeo per una 935 era al '82 Le Mans 24 ore con la seconda Joest 935-78 / 81 del telaio. Gestito da Fitzpatrick da corsa, è caratterizzato da una speciale motore spec 2.6L  per il nuovo Gruppo C regole "consumo" introdotte per quell'anno. In essa la prima gara, la replica Moby ha vinto la classe Gruppo 5, prendendo quarto assoluto.

Purtroppo questo telaio è stato completamente distrutto a Riverside nel 1983.

Il Fitzpatrick sorella corse automobilistiche alla replica Joest Moby non era altro che la Kremer K4. Questa è stata la stessa auto Jagermeister , ma aggiornato con nuova carrozzeria e effetti al suolo . 

Questa vettura ha avuto una carriera,  abbastanza successo nella serie americana IMSA durante 82 e 83.

In ottobre 1982 Fitzpatrick ha preso il K4 per la gara del Campionato Mondiale a Brands Hatch per assumere il potere della Rothmans Porsche . 

Uno dei più interessanti 935  era L1 di Bob Akin. Visto qui al suo debutto in gara a Le Mans '82 era diverso da qualsiasi altro precedente 935. La vettura  rivettata monocoupe telaio stile, dando più l'aspetto di una macchina da corsa stile prototipo con un tetto di 935 più di ogni altra cosa .

L'idea era quella di cercare di unire la comprovata affidabilità e la potenza del pacchetto del motore 935 con le ultime tecniche di progettazione GTP prototipo di auto da corsa. E 'stata una buona idea, ma l'esecuzione non è riuscito a vivere fino alle aspettative.

Ecco l'auto sulla griglia a Mid Ohio, nel settembre del 1982. La vettura è stata progettata per avere a partire un'area frontale più possibile, che ha determinato un vantaggio di velocità superiore rispetto ai suoi rivali. Tuttavia, la L1 ha sofferto molto scarsamente maneggevole .

In tutto il 1982 americano IMSA stagione agonistica, la 935 era ancora la macchina da battere. Il giro ritmo di apertura Portland International Raceway mostra che le prime due auto sono 935 , Fitzpatrick Kremer K4 e sulla sinistra è forse il più radicale 935 mai costruito: il JLP-4.

Progettato da Lee Dykstra come una macchina sprint alto carico aerodinamico, ha caratterizzato pieni effetti al suolo tunnel Venturi in esecuzione per tutta la lunghezza del telaio insieme a un sistemazione di sospensione di coilover fronte interno. La vettura ha corso solo cinque volte nelle mani del team di padre / figlio John Paul, ma ha vinto due di queste gare: Brainerd e Portland. 

Con '83 la 935, tuttavia, alcune di queste vetture hanno avuto l'affidabilità solida roccia che si potrebbe si aspetta dal 935. E 'stata ancora una buona scelta per le gare di lunga distanza come Daytona e Sebring.

La 935L è una vettura full frame tubo costruito dal negozio Andial lungo le linee del Moby Dick di squadra proprietario / conducente Preston Henn. Ha vinto il 1983 Daytona 24 ore pilotato da Bob Wollek, AJ Foyt, Claude Ballot-Lena e Preston Henn.

Nell'84 a Daytona è riuscita a prendere 2 ° posto assoluto, questa volta guidato da AJ Foyt, Derek Bell e Bob Wollek. 

 La soluzione era quella di mettere in evidenza la sua vecchia K3 per la stagione '83 IMSA, ma una nuova macchina sarebbe necessaria per '84. Voleva davvero mettere le mani sulla nuova Porsche 956 auto rivoluzionaria , ma IMSA aveva vietato che, affermando che avrebbe bisogno di essere modificato prima di poter correre in America. Porsche intendeva creare una versione speciale della 956 per l'esecuzione in IMSA, per essere chiamato il 962, ma questo era ancora un po 'di tempo lontano da essere pronto per i clienti.

Quindi la soluzione era quella di costruire un'ultima evoluzione finale del 935, che incorpora tutta la lezione è che aveva imparato a conoscere queste vetture nel corso degli anni. Soprannominato il 935-84 è ora considerato come l'ultimo 935 mai costruito.

Una macchina full frame tubo, la carrozzeria ha alcune somiglianze con i modelli K3 e K4.

Lo sviluppo di un sorprendente 836 CV in piena corsa, la macchina ha raggiunto un incredibile 213 mph sul banking di Daytona nel mese di novembre 1983. Per Daytona che è  veloce!

Tuttavia è riuscito il 5 ° posto a Sebring  e sostenuto questa performance con 5 ° assoluto al 1985 Daytona gara 24H I tempi erano maturi per i prototipi di prendere in consegna ad una nuova serie di norme: Gruppo C per il Campionato del Mondo e GTP per IMSA in America. Doveva essere l'ultima epoca d'oro della corsa internazionale Sports Car prima che il sipario è sceso sulla Campionato del Mondo nel 1992.

1985 Sebring 12H

Porsche 935 K3 - Porsche F6 Twin-Turbo

Driven by: Marty Hinze (USA)/Milt Minter (USA)/Art Yarosh (USA)